16 luglio - 9 ottobre 2020
#Pittifriends #Littlechats – Chiara Bidoli di STYLE PICCOLI
News
Edizione 91
28.07.2020
Chiara Bidoli, direttore di STYLE PICCOLI, ci ha raccontato del ruolo che il gioco ha e ha avuto nella sua vita. A casa – dalle bambole di quando era bambina alle “tane di lettura” di suo figlio – e sul lavoro, dove lo sguardo giocoso è uno strumento che aiuta a conoscere e imparare.

Come giochi oggi?
Complice mio figlio Pietro faccio tutti i giochi da maschiaccio, calcio e rugby inclusi. Ma anche lotta sul letto, guardia e ladri e poi ogni sport possibile e immaginabile, dallo sci alla bici, e poi tennis e basket provando a seguire l’energia instancabile del mio bimbo. Quando riesco a “fermarlo” passiamo ore a realizzare mondi fantastici con le costruzioni, regolarmente distrutti da invasioni di dinosauri, o a costruire “tane da lettura” con cuscini, peluche, lampade… e naturalmente libri, in casa o sul terrazzo.
 
Come hai giocato?
Adoravo giocare con le bambole e con le barbie, passavo giornate intere a inventarmi storie e scenari fantastici in cui far vivere i miei personaggi. E poi avevo i pomeriggi scanditi dalle lezioni di danza classica, anche se più che gioco qui si trattava di una grande passione alimentata da una ferrea disciplina. Quando ero alle elementari mi divertivo molto a creare e inscenare spettacoli teatrali, il pubblico era la mia famiglia e i miei amici, e negli anni avevo messo a punto travestimenti e scenografie di tutto rispetto. In fondo dirigere dei giornali ha molto a che fare con il mondo delle storie e l’organizzazione di rappresentazioni teatrali.
 
Qual è la parte ludica di Style Piccoli?
Style Piccoli è tutto un gioco. Il nostro punto di vista è quello dei bambini che giocando esplorano ciò che li circonda, arricchiscono le competenze, imparano a relazionarsi. Giocare per loro, e per noi, significare fantasticare, conoscere, alimentare la propria cultura e curiosità, empatizzare, condividere, decodificare il mondo e formare la propria personalità. Attraverso il nostro sguardo giocoso e curioso sul mondo vogliamo anche dare ai genitori spunti e idee per educare i propri figli al “bello” e a valori come la gentilezza e il coraggio.